Mediaevoluto’s Blog

GOOGLE APPS ESCE DALLA FASE BETA

Posted in Internet, marketing by mediaevoluto on luglio 20, 2009

di Serenella Chiodi


Google Apps esce dalla fase beta e si propone alle aziende.

E’ quanto è stato reso noto nei giorni scorsi dagli organi di stampa. I servizi Google e le applicazioni più utilizzate come Gmail, Google Calendar, Docs e Talk, utilizzate da circa 1,75 milioni di organizzazioni in tutto il mondo, escono dalla fase beta.

Terminato il collaudo, infatti, si apre adesso a nuovi orizzonti sia la versione consumer che business.

Tutto questo porterà, sicuramente ad un aumento di potenziali clienti pronti a spostare la propria infrastruttura per la gestione di e-mail e documenti verso i servizi online di Google.

L’importanza dei motori di ricerca e i mercati esteri

Posted in marketing by mediaevoluto on giugno 18, 2009

Sono molte le aziende che lavorano o hanno come obiettivo, quello di lavorare con i mercati esteri. Ecco perchè i motori di ricerca diventano uno strumento fondamentale in questo caso.

E’ ormari risaputo che oltre l’ 80%  degli utenti utilizzi motori di ricerca per trovare un sito internet o un’attività di iteresse. Per questa ragione occorre indicizzare il tuo sito e renderlo visibile e raggiungibile nei motori di ricerca esteri.

Un buon posizionamento equivale a dire maggiore riconoscibilità e, quindi, maggiori contatti e maggiori vendite.

Questo tipo di servizio deve essere necessariamente svolto da personale competente poichè, nei motori di ricerca, non è solo importante esserci ma anche farsi trovare nelle prime posizioni, rispettando la lingua della nazione a cui si riferisce.

Tutto ciò avviene grazie a un lavoro certosino e continuativo che viene svolto in linea con il tipo di comunicazione dell’azienda e in base ai servizi e/o prodotti che essa offre.

Motori di ricerca: quanto è importante esserci?

Posted in marketing by mediaevoluto on giugno 18, 2009

Il motore di ricerca, è il primo strumento che l’utente utilizza per trovare il tuo sito internet.

Oltre l’80% delle persone utilizza, infatti, i motori per trovare un prodotto o un servizio. Ecco perchè ottimizzare il sito internet, cioè renderlo visibile, nei motori di ricerca è un passo molto importante.

Il motore di ricerca più famoso al mondo è “google” che garantirà al tuo sito di essere presente sullo stesso e di conseguenza anche su quelli a seguire in ordine di popolarità d’utilizzo come yahoo, live search, bing.com etc…attraverso un lavoro di indicizzazione.

Un buon posizionamento equivale a dire maggiore riconoscibilità e, quindi, maggiori contatti e maggiori vendite.

Questo tipo di servizio deve essere necessariamente offerto da personale competente poichè, nei motori di ricerca, non è solo importante esserci ma anche farsi trovare nelle prime posizioni e questo avviene grazie a un lavoro certosino e continuativo che viene svolto in linea con il tipo di comunicazione dell’azienda e in base ai prodotti e/o servizi che essa offre.

L’importanza di un sito internet nel mercato odierno

Posted in marketing by mediaevoluto on giugno 18, 2009

di Serenella Chiodi

Il sito web è diventato, nel corso degli anni, uno strumento di comunicazione assolutamente fondamentale per ogni azienda/privato/attività commerciale.

La rete risulta essere, infatti, il mezzo più veloce e diretto in quanto a reperibilità e conoscenza.

Internet consente, ad esempio, di promuovere in modo efficace ed efficiente la propria attività e i propri prodotti.

Ad oggi è, appunto, uno strumento fondamentale e che, per di più, a differenza di altri canali pubblicitari, ha un “costo-contatto” molto basso e contemporaneamente, molto più dinamico ed elastico.

Questi, alcuni dei vantaggi di un sito internet: immediata visibilità, immediata comunicazione, massima raggiungibilità di ogni tipologia di mercato, sistema di vendita immediato.

Mentre negli anni passati il sito poteva essere un optional, dunque, ad oggi, è una vera e propria esigenza pari ad un buon ufficio o un reparto magazzino ben fornito.

Avere il sito internet, quindi. Certo, ma non basta solo questo elemento. L’importante è che sia valido, efficace e che rispecchi la politica aziendale e la strategia comunicativa d’impresa.

Ecco perchè affidarsi sempre a professionisti del settore. In caso contrario, il sito internet potrebbe diventare, persino, controproducente.

eBay: per imprenditori italiani giro d’affari di 270 mln

Posted in marketing by mediaevoluto on giugno 18, 2009

Milano, (Adnkronos) – L’e-commerce cresce anche in Italia. Gli imprenditori che gestiscono attivita’ organizzate in maniera professionale su eBay in Italia, secondo una ricerca europea diffusa oggi dal sito di aste online, sono circa 18mila, e le loro vendite negli ultimi 12 mesi hanno generato un giro d’affari di oltre 270 milioni di euro.

Le categorie di eBay piu’ rappresentate dai venditori professionali italiani sono quelle dedicate all’Abbigliamento e Accessori, Informatica, Cellulari, Elettronica di consumo, Casa e Arredamento.

Parte del successo dell’Italia nel business su Web, spiega eBay, e’ dovuto alle esportazioni. I principali mercati di esportazione per l’Italia risultano Stati Uniti, Francia, Germania, Regno Unito e Spagna. Negli ultimi 12 mesi il valore degli oggetti venduti dai venditori professionali italiani all’estero su eBay ha superato i 33 milioni di euro.

Gli Stati Uniti continuano ad essere i maggiori importatori dei prodotti nostrani; acquistano piu’ degli altri Paesi gioielli in oro bianco, giocattoli e modellismo, e persino stufe e caminetti. I ricambi motociclistici made in Italy riscuotono grande successo in Francia, Spagna e Germania. Inoltre i francesi si affidano ai negozi italiani online per acquistare passeggini e seggiolini, mentre i tedeschi apprezzano e comprano le nostre piscine e relativi accessori.

Quando invece si tratta di importazione, gli italiani si rivolgono al sito eBay inglese quando hanno bisogno di trovare prezzi vantaggiosi per cellulari e componenti per il computer, ma anche per comprare scarpe maschili, articolo che i nostri connazionali fanno arrivare anche dalla Germania.

MEEVO SUPER STAR

Posted in marketing by mediaevoluto on giugno 12, 2009

Di  Serenella Chiodi

Si continua a parlare di lui: Meevo.

L’esserino più amato dal popolo del web. La sua prima apparizione risale a circa trenta giorni fa. Un videomessaggio in cui compariva di guscio, o di spalle come preferite, la camera si avvicina, il soggetto si volta, è lui. Un viso verde  dall’occhietto vispo, personaggio brillante, cattivello, talvolta, ma simpatico.

“Ballerino” del web, si diverte a saltellare di qua e di la tra siti, portali, comunicati stampa pur non rilasciando interviste. Non si concede ma si lascia osservare specie se da telecamere e luci passando per il trucco.

Vanitoso e narciso, non potevamo non trovarlo su facebook dove, in brevissimo tempo, ha conquistato l’amicizia di tutti: adulti, adolescenti, professionisti, studenti. Gli si chiede consiglio, persino, o si scambiano, con lui, delle chiacchiere ma tutti felici di parlare con Meevo senza timore alcuno, o pregiudizio.

Ed ecco che in data di mercoledi 10 giugno, Meevo si ripresenta in tutta la sua esuberanza, in un nuovo video. Divertente e divertito, si mostra in tutto il suo “dispettoso” aspetto.

Cosa gli frullerà in mente? In attesa di scoprirlo si possono scaricare gratuitamente dal suo facebook, curiose immagini desktop.

MEEVO IL NOME DELL’ESSERINO CHE CONQUISTA IL WEB

Posted in marketing by mediaevoluto on maggio 25, 2009

meevo

MEEVO. QUESTO IL NOME DELL’ESSERINO CHE STA CONQUISTANDO IL WEB!

SI ERA PARTITI CON UN CONCETTO DI LUI AMBIGUO, DUBBIOSO MA TUTTO QUESTO NON E’ BASTATO A FERMARLO.  MEEVO HA PUNTATO DRITTO AL CUORE DELLA GENTE.

DA FACEBOOK A BLOG, FORUM, MY SPACE…NON SI FA ALTRO CHE PARLARE DI LUI. GIA’ MA CHI E’ MEEVO?

SOLO UN FILMATO CI PARLA DI LUI,  IN DIFFUSIONE SU YOUTUBE  MA CHE LO RITRAE PER LA MAGGIOR PARTE, DI SPALLE E SE NE MOSTRA IL VOLTO SOLO SUCCESSIVAMENTE.

NON PARLA, NON SI PRESENTA. SOLO IL SUO VOLTO DAGLI OCCHI FURBETTI.

NIENTE DI PIU’. IN ATTESA DI ULTERIORI INFORMAZIONI, IL POPOLO DEL WEB NON PUO’ FAR ALTRO CHE RESTARE CON IL DILEMMA: CHI E’ MEEVO?

FACEBOOK : http://www.facebook.com/srch.php?nm=meevo

YOUTUBE : http://www.youtube.com/watch?v=TenDK_8l98g

Appuntamento con Human Performance

Posted in marketing by mediaevoluto on maggio 20, 2009

SEMINARIO SULLA COMUNICAZIONE EFFICACE E GESTIONE DELLO STRESS NEL BUSINESS

– MILANO 27-28 GIUGNO 2009 –

La Human Performance organizza in edizione speciale a MILANO, dopo il grande successo ottenuto dal Promotional Tour, un seminar di due giorni, che per i temi trattati è una importante risorsa, in un momento impegnativo come quello attuale, sia dal punto di vista relazionale che per il benessere emotivo.

E’ un occasione speciale per partecipare ad un evento con Sergio Amatulli ed i suoi ospiti, tra i massimi esperti di comunicazione, PNL e Psicologia del Cambiamento.

Comunicazione Efficace e Gestione dello stress nel Business è il seminar specifico sulla COMUNICAZIONE, BENESSERE EMOZIONALE E PSICOLOGIA DEL CAMBIAMENTO, e vuole essere per ogni partecipante IL MOMENTO per dedicare tempo a sè stessi, per apprendere nuove tecniche per aumentare le abilità comunicative in ambito lavorativo, gestire meglio le proprie emozioni e innalzare il proprio livello motivazionale.

Un seminar da non perdere in cui momenti di alta formazione si alterneranno a momenti di divertimento con artisti e ospiti d’eccezione.

Il Seminario “COMUNICAZIONE E GESTIONE DELLO STRESS NEL BUSINESS” del Dott. Sergio Amatulli si terrà a Milano il 27 e 28 Giugno.

Nel corso del Week-end ci dedicheremo totalmente all’esplorazione delle tecniche di comunicazione efficace, interna ed esterna,

e alla gestione dello stress, per apprendere nuovi strumenti più utili ed efficaci per gestirla e padroneggiarla.!

Il costo del Seminario è di 300 euro, ma grazie al contributo dei nostri sponsor e partner,

sarà in offerta davvero unica per le iscrizioni pervenute entro il 5 MAGGIO 2009

a sole 230 euro.

A chi è rivolto:

imprenditori, manager, professionisti, insegnanti, consulenti, venditori, artigiani e tutti coloro che sentono l’esigenza di migliorare sè stessi.

PER PRENOTAZIONI E/O INFORMAZIONI:

Modalità di partecipazione:
L’adesione all’evento per lei e il suo eventuale ospite/collaboratore-collega.

Per confermare la propria presenza compili il modulo in allegato e lo invii via fax al numero segnalato.

Per richiedere informazioni compili le seguenti informazioni:

Nome:
Cognome:
E-mail:
Azienda:
Ruolo:
Numero di telefono:
e invia una mail a: info@humanperformance.it

Per informazioni:
Veronica Altosinno
mail: info@humanperformance.it

Tel.0434/20101

Vi aspettiamo al
SEMINARIO “COMUNICAZIONE EFFICACE E GESTIONE DELLO STRESS

NEL BUSINESS”

Human Performance di Sergio Amatulli

Formazione manageriale e Coaching
Sede di Pordenone – P.za Risorgimento 1
Tel:+39043420101
http://www.humanperformance.it
Filiali: Padova, Bologna e Milano

www.humanperformance.it

www.sergioamatulli.blogspot.com

LA NUOVA COMUNICAZIONE SI TINGE DI “VERDE”

Posted in marketing, Uncategorized by mediaevoluto on maggio 20, 2009

SI TINGE DI VERDE LA NUOVA COMUNICAZIONE. L’EVOLUZIONE DELLO STATUS, IL CAMBIAMENTO, LA “METAMORFOSI”!

A DIFFONDERE LA NOTIZIA, L’AGENZIA “GREENCITY” NATA PER MONITORARE  IL CASO PIU’ ECLATANTE DEL MOMENTO. PARE, INFATTI, CHE SI AGGIRI DA QUALCHE GIORNO SUL WEB UN PICCOLO PERSONAGGIO VERDE.

AMBIGUO, SI DIREBBE, MA INNOCUO, SEMBREREBBE. POCHE, AL MOMENTO, LE INFORMAZIONI SULL’ARGOMENTO NONOSTANTE SI VOCIFERI QUALCHE IPOTESI SUL SUO NOME.

SOLO UN BISBIGLIO, UN RONZIO DI PASSAPAROLA. NESSUNO OSA, NESSUNO DICE.

E’ DI COLORE VERDE.  QUESTA, AD OGGI, L’UNICA CERTEZZA.

QUANDO IL GIOCO DIVENTA MARKETING: BUSINESS E GAMING

Posted in marketing by mediaevoluto on aprile 30, 2009

di Serenella Chiodi

 

Il Marketing, oggi, passa anche attraverso il gioco. A darne l’ennesima testimonianza è la Sony Computer Entertainment, la quale, insieme alla facoltà di Scienze della Comunicazione di Roma, ha presentato il progetto Business and Gaming: prima ricerca italiana sulle opportunità offerte alle aziende dal Gaming e dai Social Network.

 

Business e Gaming rappresentano, infatti, “l’inizio di un filone di ricerca che aprirà nuove frontiere alle aziende innovative, attente agli effetti che la cultura ludica può portare nei piani di sviluppo industriale, soprattutto nell’ottica del Marketing” – come scrive Fabrizio Scatena in un articolo del 29 aprile scorso sul sito blog.pmi.it.

 

“L’obiettivo principale dell’indagine – continua – è di comprendere l’utilizzo del Gaming come leva di Marketing. Al momento esistono tre ambiti di interazione: Web Marketing, Web Recruiting e Fund Raising.

Il Web Marketing appare come una la declinazione e l’ambito di maggior interesse e applicabilità in relazione al Gaming. Esistono infatti, quattro tipologie di Ludic Marketing:

Advergame: giochi interattivi realizzati per comunicare messaggi pubblicitari per prodotti e brand, efficaci per portare traffico su un determinati sito

 

In-Game Advertising: pubblicità in forma di affissioni digitali presente nei videogiochi

 

Tube Game: giochi ideati per YouTube per promuovere brand e prodotti

 

Arg (Alternate Reality Game): una nuova forma di narrazione unita al Marketing. Non sono giochi online, ma integrazioni sulla narrazione di prodotti culturali come film e serie televisive che anticipano informazioni sulla loro trama.

Anche nell’ambito del Fund Raising si registra un significativo incremento dell’interesse verso i videogiochi. Associazioni e istituzioni sembrano sempre più attente nel definire strategie di raccolta fondi per le proprie iniziative.

 

Di recente anche il Web Recruiting si è aperto al gioco online. Nascono i primi Business Game aziendali, come i simulatori virtuali e i videogame online che usano il gioco per coinvolgere e valutare eventuali candidati ad un determinato posto di lavoro.

 

Vedremo se la ricerca Business e Gaming – conclude Scatena – riuscirà ad analizzare in modo scientifico le varie tipologie di Gaming correlate al Web, per poi individuarne i potenziali utilizzi in ambito aziendale. In caso positivo sarebbe un bel passo in avanti per integrare il sistema universitario al sistema d’impresa”.