Mediaevoluto’s Blog

SU FACEBOOK POSSIBILE SPIARE FOTO

Posted in Internet by mediaevoluto on luglio 20, 2009

Le applicazioni, facili da installare, sono opera della Rete

facebook-logo


(ANSA) – ROMA – Due applicazioni per vedere le foto di quelli che non sono tuoi amici su Facebook: si chiamano Photo Stalker e Seegugio.

I programmi non sono opera del social network ma della Rete e quindi a disposizione di tutti. Il primo e’ stato ideato da tale Josh Carcione, il secondo e’ invece made in Italy.

Entrambi si installano facilmente e basta solo digitare i loro nomi nello spazio ‘ricerca’ di Fb. Seegugio ha piu’ di 6.000 fan e 36.000 utenti mentre Photo Stalker ne conta 87.000.

Annunci

GOOGLE APPS ESCE DALLA FASE BETA

Posted in Internet, marketing by mediaevoluto on luglio 20, 2009

di Serenella Chiodi


Google Apps esce dalla fase beta e si propone alle aziende.

E’ quanto è stato reso noto nei giorni scorsi dagli organi di stampa. I servizi Google e le applicazioni più utilizzate come Gmail, Google Calendar, Docs e Talk, utilizzate da circa 1,75 milioni di organizzazioni in tutto il mondo, escono dalla fase beta.

Terminato il collaudo, infatti, si apre adesso a nuovi orizzonti sia la versione consumer che business.

Tutto questo porterà, sicuramente ad un aumento di potenziali clienti pronti a spostare la propria infrastruttura per la gestione di e-mail e documenti verso i servizi online di Google.

Internet: non sai chi votare alle europee? Ti aiuta il web

Posted in Internet by mediaevoluto on aprile 21, 2009

MILANO – Sapere che partito rappresenta meglio le proprie idee al Parlamento Europeo puo’ esser facile come un…videogioco.

Si chiama ‘Eu-Profiler’, e’ un sito internet (www.euprofiler.eu) nel quale rispondendo a un semplice questionario gli utenti potranno analiticamente confrontare le proprie posizioni politiche con quelle di tutti i partiti a livello nazionale ed europeo.

L’Eu-Profiler offre a questo scopo anche molte opzioni per analizzare approfonditamente la posizione politica di chi si sente un po’ perso. Il sito sara’ attivo, promettono i promotori, nel mese di maggio, e tutti gli utenti da allora potranno paragonare le proprie posizioni con quelle di tutti i partiti politici a livello nazionale ed europeo.

L’iniziativa e’ stata lanciata dall’Istituto Universitario Europeo di Firenze, in collaborazione con la societa’ olandese Kieskompas e il network Nccr Democracy/Politools, che ha base a Zurigo. (Agr)

INTERNET: FACEBOOK RAGGIUNGE I 200 MILIONI DI UTENTI

Posted in Internet by mediaevoluto on aprile 10, 2009

San Francisco (Adnkronos/dpa) – A cinque anni dalla sua nascita in un ‘dorm’ dell’universita’ di Harvard, Facebook sfonda il muro dei 200 milioni di utenti.

 

Lo ha confermato lo stesso principale sito di social networking. “Essere cresciuti rapidamente fino a 200 milioni di utenti e’ sicuramente un ottimo inizio – ha dichiarato Mark Zuckerberg, creatore e Ceo di Facebook – ma abbiamo sempre creduto che per fare in modo che Facebook rappresenti tutto quello che succede nel mondo, ognugno deve avere una voce”.

 

Debutta in Italia l’e-Commerce su YouTube: sulla piattaforma di condivisione video appare il Click to Buy

Posted in Internet, News dal Web by mediaevoluto on aprile 10, 2009

D’ora in poi sarà possibile acquistare un brano musicale dopo aver visto il filmato del videoclip

 

Roma- (Ign) – Arriva anche in Italia la nuova piattaforma di e-commerce sul portale di condivisione video YouTube. Dopo aver ascoltato i propri brani preferiti, si potrà acquistare e scaricare on line, attraverso iTunes, i file mp3.

 

Disponibile già dallo scorso ottobre nel mercato statunitense e, successivamente, in quello britannico, tedesco, olandese e spagnolo, da oggi la piattaforma Click-to-Buy è estesa anche ad altri otto paesi, compresa l’Italia. Il link alla piattaforma di e-commerce interessa esclusivamente i video delle etichette discografiche partner di YouTube; tra queste a livello internazionale: Sony BMG, Universal Pictures e EMI. In fase di lancio per il mercato italiano, l’obiettivo principale del nuovo servizio è mettere a disposizione dei partner della piattaforma un ulteriore strumento tecnologico, volto a tutelare i loro contenuti e incentivarne processi di monetizzazione sulla base degli interessi espressi direttamente dagli utenti.

 

Da un recente studio, condotto a marzo da IpsosMediaCT su 1500 cittadini della Gran Bretagna, emerge come la metà degli adulti, che guarda un video musicale su YouTube, decida poi di acquistare musica di quell’artista. Potranno usufruire del servizio tutte le etichette discografiche partner ContentID di YouTube, che da tempo si affidano alla tecnologia di YouTube per gestire, proteggere e ora, grazie al Click-to-Buy, monetizzare ulteriormente i loro contenuti.

 

Da oggi, dunque, i link Click-to-Buy collocati sotto migliaia di video musicali sono disponibili in altri otto paesi: Australia, Canada, Francia, Irlanda, Italia, Giappone, Nuova Zelanda e Svezia.

 

 

INTERNET: NEL 2010 IL SORPASSO SU TV

Posted in Internet by mediaevoluto on aprile 9, 2009

E’ il dato piu’ significativo di una ricerca Microsoft

internet-ii

(ANSA) – Giugno 2010 sara’ la data del sorpasso: per la prima volta Internet sottrarra’ alla tv il primato di mezzo di comunicazione piu’ usato.

E’ il dato piu’ significativo che emerge dalla ricerca pubblicata da Microsoft sul comportamento online degli utenti europei e sulle tendenze per il futuro.

Secondo l’indagine, nel 2010 l’uso di Internet raggiungera’ una media di 14,2 ore alla settimana (piu’ di 2,5 giorni al mese), rispetto alle 11,5 ore alla settimana (2 giorni al mese) della tv.

TEST ALLA SCOPERTA DELLA PROFESSIONE IDEALE

Posted in Internet by mediaevoluto on aprile 7, 2009

Scopri la tua professione ideale con il test dell’ateneo sul web, in aiuto un tutor su messenger . Venti domande, create dall’Università IULM e Microsoft Italia, per aiutare gli studenti nella scelta della laurea Magistrale e tracciare un percorso su misura. Un esperto pronto a rispondere a ogni quesito e curiosità sui corsi di riferimento.

Roma – (Ign) – Scopri qual’è il mestiere che fa per te con un test via internet e fai sparire ogni dubbio parlando con i professori via Messenger. Non è fantasia, ma realtà con ‘Mission to IULM’, uno strumento interattivo, nato dalla partnership fra l’Università IULM e Microsoft Italia, che propone un vero e proprio test di orientamento per permettere agli studenti di scoprire le loro attitudini professionali e di scegliere la laurea Magistrale più in sintonia con le loro aspirazioni.

Sul sito, creato su MSN all’indirizzo http://missiontoiulm.it.msn.com/, Mission to IULM invita i ragazzi a rispondere a 20 domande, scegliendo una delle possibili risposte entro il tempo massimo di 20 secondi. I quesiti vertono su temi legati alle cinque aree disciplinari, proposte dalle Lauree Magistrali dell’Università IULM: Marketing e Consumi, Turismo e Cultura, Media e Cinema, Arti e Mercati, Traduzione e Interpretariato e Brand Management.

Il completamento del test rivelerà al partecipante un percorso accademico e un profilo professionale personalizzato.
La partnership con Microsoft ha consentito di attivare un ulteriore servizio: la possibilità di dialogare attraverso Windows Live Messenger in giorni e orari prestabiliti, con tutor dell’Università pronti a rispondere a ogni interrogativo, dubbio o semplice curiosità sui corsi di riferimento. Basterà visitare il sito, aggiungere alla propria lista contatti di Messenger l’indirizzo del tutor della disciplina scelta e iniziare una conversazione.

“Messenger si dimostra uno strumento di comunicazione a 360° utile, non solo per mantenersi in contatto con gli amici, ma anche per decidere del proprio futuro” ha detto Stefano Santinelli, Consumer&Online General Manager di Microsoft Italia.

 

Terremoto: Facebook attivo subito ‘Aiutiamo l’Abruzzo’, popolo di internet in azione

Posted in Internet by mediaevoluto on aprile 7, 2009

 

facebook

(ANSA) – ROMA – Subito dopo il sisma sui Social Network, e in particolare su Facebook, il popolo di internet si e’ attivato per scambiarsi messaggi.

Su Facebook e’ nato fra gli altri il gruppo ”Aiutiamo l’Abruzzo”, per lo scambio di informazioni utili come numeri di telefono per l’emergenza, riferimenti per donare il sangue o segnalazioni per organizzare ”aiuti concreti” per la popolazione sfollata.

La rete ospita una novantina di gruppi ”Terremoto in Abruzzo”, creati per scambiarsi notizie.


Internet, arriva ‘Kyoto’ il ‘Google’ europeo

Posted in Internet by mediaevoluto on aprile 6, 2009

Il nuovo progetto promosso dall’Unione Europea è un algoritmo che ”superando i limiti linguistici e il modo di rispondere degli attuali motori di ricerca semantici, apre alla ‘traduzione’ di ogni tipo di domanda e fornisce, nella lingua usata per la richiesta, le risposte più mirate”

 

Roma- (Adnkronos) – Si chiama ‘Kyoto’ (Knowledge yielding ontologies for transition-based organization) ed è il nuovo progetto promosso dall’Unione Europea che rendera’ piu’ facile la ricerca di informazioni sul web.

‘Kyoto’, infatti, è un algoritmo che, come una bussola, ci aiuterà a cercare di tutto nel marmagnum del web. Superando i limiti linguistici e il modo di rispondere degli attuali motori di ricerca semantici, aprendo alla ‘traduzione’ di ogni tipo di domanda e fornendo, nella lingua usata per la richiesta, le risposte più mirate.

Anche l’informazione originaria è solo negli ideogrammi cinesi. “Si tratta di un motore di ricerca -spiega il Cnr- capace di rispondere alle domande e interpretare le parole chiave a seconda del contesto, senza vincoli linguistici di sorta. Un ‘motore di ricerca semantico’ che promette di essere la bussola piu’ evoluta per navigare nel mare magnum di internet. Così, circoscrivendo la ricerca a particolari domini di interesse, il nuovo algoritmo consentira’ di effettuare ricerche componendo domande nella propria lingua, ricevendo vere e proprie risposte”.Attualmente Kyoto parla italiano, inglese, spagnolo, basco, olandese, cinese e giapponese, ma la sua struttura modulare consentira’ di accettare qualsiasi nuovo linguaggio.

Il progetto, inoltre, limita le sue ricerche a un particolare dominio di conoscenza, le problematiche ambientali e, di qui, il nome ‘Kyoto’, ispirato all’omonimo Protocollo. “Il problema -affermano Maurizio Tesconi e Andrea Marchetti dell’Istituto di informatica e telematica (Iit) del Cnr di Pisa- e’ che l’estensione di un dizionario e dell’ontologia per diversi settori della conoscenza e’ un lavoro oneroso, che richiede la partecipazione di molte persone, le quali devono trovare un consenso generale sui concetti da legare ai singoli termini”.

L’Istituto di informatica e telematica del Cnr -aggiungonoTesconi e Marchetti- e’ impegnato proprio nella creazione di strumenti che consentano in modo facilitato di estendere tali dizionari. E il modello di riferimento e’ quello ‘collaborativo’, gia’ sfruttato con successo per l’enciclopedia online Wikipedia”.

“Grazie ai motori semantici -sottolinea Tesconi- le ricerche restituiranno risposte nella lingua madre dell’utente, estraendole dai documenti presenti in rete anche se appartengono ad altre lingue. Un esempio? Si potra’ chiedere ‘se esiste un servizio pubblico che collega Pechino con la muraglia cinese’ e ricevere la risposta: ‘Pechino e’ collegata con… tramite…’, anche se la fonte di informazioni e’ un documento scritto in ideogrammi cinesi”.

Cosi’, abituati a setacciare la rete tramite Google, da cui e’ nato il neologismo ‘I google’ che per gli anglosassoni e’ sinonimo di ‘sto facendo ricerche sul web’, gli utenti ben conoscono le difficolta’ di raggiungere il bersaglio. Cercare informazione sul web e’ un’impresa titanica che richiede molta pazienza e, sempre piu’ spesso, anche l’utilizzo di qualche espediente tecnico non proprio alla portata di tutti.

“Google si basa sulle parole digitate dall’utente, escludendo quei termini che hanno poca rilevanza come articoli o preposizioni -afferma Marchetti- e la sua fortuna sta nel modo con cui vengono riordinati i risultati. Google, infatti, assegna delle priorita’ alle singole pagine in base al numero di collegamenti che da altre pagine puntano alla pagina in questione. Per esempio, se nella pagina A c’e’ un link alla pagina B, questo viene assunto da Google come un voto per B”.

“Motori di ricerca come Google -aggiunge Marchetti- soffrono pero’ del fatto che si limitano a cercare le parole chiave inserite dall’utente, ignorando ogni possibile significato riposto nella domanda”. E, taglia corto il ricercatore del Cnr, “se scrivessi ‘qual e’ la montagna piu’ alta d’Europa’, Google considererebbe le singole parole (qual, e’, montagna, piu’, alta, Europa), ma ne ignorerebbe completamente il significato”. Info: www.cnr.it

 

IT: nasce Banzai Direct per l’e-mail marketing

Posted in Internet by mediaevoluto on aprile 6, 2009

email_marketing

Roma – (Ign) – Banzai inaugura la propria divisione di direct e-mail marketing.

A oggi l’offerta si compone di 6,5 milioni di utenti unici, provenienti da 15 liste differenti che, assicurano dall’azienda, garantiscono il pieno rispetto delle norme per il trattamento dei dati personali e consenso all’invio di informazioni commerciali.

Tutti gli iscritti sono intesi come utenti unici, i cui indirizzi vengono controllati in fase di caricamento e soprattutto aggiornati e verificati in modo continuativo. Il progetto è stato seguito nel suo sviluppo e verrà gestito da Lorenzo Brambilla, approdato in Banzai alla fine del 2008, dopo aver lavorato in Buongiorno e negli ultimi quattro anni come responsabile prodotto e-mail ad AdLink Internet Media.

“Vogliamo offrire, grazie alla gestione diretta di tutti i database, un prodotto di alta qualità – commenta Lorenzo Brambilla, responsabile di Banzai Direct- . Siamo in grado di controllare tutte le fasi di una campagna, la selezione dei profili target, la gestione degli invii e la reportistica fino all’analisi del comportamento degli utenti”.